C’è o non c’è? Moratti e Formigoni divisi sul decreto

Il decreto legge su Expo c’è o non c’è? «C’è - assicura il sindaco Letizia Moratti -. È uscito dal Consiglio dei ministri». «Di comunicazioni ufficiali da parte del governo non ce ne sono» ribatte invece, cauto, il presidente lombardo Roberto Formigoni, che rimanda ogni commento a quando le «voci» si trasformeranno in «fatti reali». Conferma o meno, il sindaco Moratti, appena nominata commissario della manifestazione, non intende perdere tempo e comincia subito a lavorare.
Passo numero uno: creare il giusto spirito di squadra per arrivare preparati al 2015. A cominciare dalla Regione Lombardia: Formigoni, infatti, pur in attesa di comunicazione nero su bianco, sarà a capo del tavolo per la pianificazione delle Infrastrutture. «È importantissima la collaborazione con la Regione - spiega il sindaco -, ma anche con la Provincia, con i comuni dell’hinterland, ed è altrettanto importante anche la collaborazione con tutte le altre regioni e le città italiane, perché il progetto dell’Expo non è solo di Milano ma è un progetto nazionale». Letizia Moratti nei prossimi giorni chiederà al governo di indicare alcune date utili da comunicare al Bie per la visita ispettiva dei rappresentati dell’organismo che presiede all’organizzazione delle esposizioni universali.