«C’è posta per te, dopo 13 anni, batte ancora tutti»

Chiusura trionfale sabato sera per lo show di Maria De Filippi. E lei ha «festeggiato» apparendo a sorpresa nel programma di Gianni Morandi su Raiuno, Grazie a tutti. Poco prima delle 22 è apparsa in trasmissione mentre stava cantando Alessandra Amoroso, vincitrice di Amici e partner di Morandi in questa avventura. Morandi ha salutato la De Filippi definendola «la più brava di tutte». E i dati lo dimostrano. L’ultima puntata della tredicesima stagione di C’è posta per te è stata vista da una gran numero di persone. La media è stata del 29,9 con 5.870.000 spettatori. Il concorrente di Raiuno, Affari tuoi speciale si è fermato al 19,9 con 4.753.000 spettatori. Termina così un’altra ottima stagione in termini di ascolti per il programma che racconta le storie drammatiche e sentimentali delle persone comuni e che è il fiore all’occhiello di Canale 5. Tanto che il direttore Massimo Donelli, ieri, ha voluto ringraziare la conduttrice con un comunicato speciale. «È l'occasione buona - si legge - per ringraziare Maria De Filippi, una volta di più regina del sabato; ma, soprattutto, l'occasione è buona per dare un senso e, soprattutto, una dimensione numerica al gran lavoro che spiega il successo della trasmissione. Vediamo. Dal 2000 a oggi C'è posta per te ha avuto una share media del 30% ed è stata seguita mediamente da oltre 6 milioni di telespettatori. Ancora più impressionante è il dato medio di copertura (ovvero il numero di persone che hanno visto C'è posta per te almeno per un minuto nella loro vita): superano largamente i 18 milioni. Non basta. Dal 2001 a oggi (prima aveva contro film o fiction), Maria De Filippi è stata sfidata al sabato da Fiorello, Lucio Dalla e Sabrina Ferilli, Giorgio Panariello, Milly Carlucci, Antonella Clerici, Gianni Morandi, Pupo e Max Giusti. Nove conduttori diversi, ma sempre lo stesso risultato: la vittoria di C'è posta per te».
«E - continua Donelli - la nascita e la crescita del calcio in pay-tv, con gli attesissimi anticipi del sabato, e nonostante la contemporaneità, a più riprese, con le partite della Nazionale, una percentuale rilevante di uomini, pari al 23.5%, è rimasta fedele al programma. Può sembrare ovvio, poi, che il cuore del pubblico di Maria sia femminile. Ma ovvio non è. La forza di C'è posta per te sono le donne della fascia 15-54 anni, che, solitamente, da un punto di vista strettamente televisivo, risultano altamente infedeli (hanno cioè una grande mobilità da un titolo all'altro). Nel caso di Maria sono, invece, fedelissime. Tutti questi dati sottolineano la forza del programma. E ho tenuto a renderli pubblici perché spesso si regalano titoli rilevanti a programmi che durano l'espace d'un matin, mentre si tende a trascurare chi costruisce un successo ed è capace, innovando, di portarlo avanti nel tempo».