Cacciò un giornalista Il vescovo di Padova «Mi spiace, scusatemi»

Il vescovo di Padova monsignor Antonio Mattiazzo «si scusa» con il collaboratore del Mattino di Padova Gianni Biasetto «per quello che può essere apparso un attacco personale». Il prelato aveva allontanato dalla chiesa di Monterosso di Abano il giornalista per alcuni articoli scritti sul caso di don Sante Sguotti l’ex parroco innamorato, padre di un figlio, ora ridotto dal Papa allo stato laicale, che era stato sacerdote proprio nella chiesa di Monterosso. Monsignor Mattiazzo sottolinea che il suo desiderio e la sua intenzione «erano e sono quelli di consolidare il clima di serenità nella comunità parrocchiale». «Al mondo dell’informazione, a cui non viene negato il diritto di cronaca né la libertà di stampa», l’arcivescovo chiede comunque «sia sempre tutelato il diritto a un’informazione corretta, anche quando si tratta della vita delle comunità cristiane».