Caccia a 10 pitbull in fuga

Erano riusciti ad aprirsi un varco nella recinzione della ditta dove erano stati lasciati a fare la guardia, liberi di cercarsi cibo in zona. Ma l’ultima incursione di 10 cuccioli di pitbull è costata cara a un residente e al suo cagnolino, a passeggio vicino a via Campania a Cologno Monzese. Quando l’uomo ha visto i cani avventarsi sul suo adorato meticcio, ha cercato di afferrarlo per proteggerlo. Prima di riuscire a metterlo al sicuro tra le sue braccia e fuggire, però, uno dei pitbull gli ha morso la mano.
Alcuni passanti che hanno assistito alla scena hanno lanciato l’allarme. Immediato l’intervento degli agenti della polizia locale e dell’accalappiacani, che sono riusciti a soccorrere il passante e a portare gli animali al canile. L’uomo e il suo cagnolino, nonostante qualche ferita e il grosso spavento, stanno bene. I vigili, però, non sono ancora riusciti a bloccare il gruppo di randagi che ogni notte fa razzia nella zona industriale della città. Dentro ai capannoni e alle officine lungo il Lambro, al confine con Sesto San Giovanni, qualche residente ha costruito pollai e orti. Un vero e proprio paradiso per quei cani abbandonati che, spinti dalla fame, sono riusciti la notte scorsa a uccidere e a mangiare numerose galline e due capretti. Pochi mesi fa ad avere la peggio è stato invece un asinello. Il gruppo, sempre più numeroso a causa delle decine di abbandoni dei primi giorni di agosto, preoccupa vigili e accalappiacani, che per fermarli hanno allestito una vera e propria squadra.
\