Caccia ai banditi Forse erano in tre

È caccia ai rapinatori che ieri hanno ferito Gerardo Dibitetto, tabaccaio 52enne di viale Certosa. Gli investigatori della squadra mobile stanno vagliando le testimonianze del ferito, del fratello e di altri due testimoni, una dipendente del negozio e un vicino, che hanno assistito al colpo. Secondo le testimonianze i rapinatori sarebbero due: uno sui 40 anni, stempiato, robusto, alto un metro e 65 circa e dal forte accento campano, e l’altro sui 25-30 anni, alto circa un metro e 75, con occhi chiari e capelli biondi corti. Non è ancora chiaro invece se ci fosse o meno un terzo complice. I due infatti, una volta fuggiti dal negozio dopo aver esploso due colpi contro il tabaccaio, sono stati visti fuggire su un’utilitaria scura, che potrebbe essere stata guidata da un complice. Molte le piste al vaglio degli inquirenti, che stanno verificando le descrizioni dei malviventi e la loro compatibilità con gli autori di altri colpi a tabaccherie.