Caccia alla casalinga rapinatrice

Con un coltello da cucina ha assalito un supermercato

Sembrava una delle tante casalinghe che quotidianamente entrano nei supermercati a far spesa. Invece la signora di mezz'età, con fare dimesso e con una vecchia borsa al collo, era una rapinatrice anche se un po' anomala. Infatti, dopo essersi avvicinata ad una cassiera, ha tirato fuori un grosso coltello da cucina puntandoglielo contro. Giusto il tempo di farsi consegnare il magro incasso, meno di 400 euro, per poi dileguarsi a piedi. Adesso la stanno cercando i carabinieri di Legnano, che però faticano a riconoscere quel volto impresso nei nastri delle telecamere del market. Un volto che non appare negli album fotografici dei pregiudicati; una faccia anonima, soprattutto di persona disperata che non ha avuto timore a mettere a segno il «colpo», senza neppure preoccuparsi di coprire il viso. La singolare rapina è andata in scena qualche sera fa a Nerviano, vicino Rho. Il bottino è magro, ma la donna si è accontentata e un attimo dopo, ancor prima che qualcuno si rendesse conto dell'accaduto, è fuggita nelle stradine adiacenti il supermercato. Per gli investigatori rimane pur sempre una rapina, ma forse questa volta a determinarla ha concorso un fattore nuovo: la disperazione.