«Caccia, norme da concordare»

«È paradossale che nell’assestamento di bilancio, manovra correttiva che aggiorna il bilancio di previsione, siano state inserite misure inerenti alla tutela della fauna selvatica e alla gestione programmata dell’esercizio venatorio». Lo dichiara, in una nota, il capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale, Alfredo Pallone, che ha inviato una lettera all’assessore all’Agricoltura, Daniela Valentini. «Non condividiamo né il metodo, né il merito - prosegue Pallone -. Quanto al metodo, in primo luogo non risulta che siano state ascoltate le associazioni venatorie, prima di elaborare una normativa così rigorosa e restrittiva della caccia; in secondo luogo, ritengo sia giusto portare in discussione la questione in sede di Commissione Agricoltura, eventualmente prevedendo l’audizione dei soggetti interessati. Quanto al merito ribadisco che documento squisitamente contabile come l’assestamento di bilancio non dovrebbe contenere provvedimenti normativi così articolati che non hanno mai avuto un passaggio nelle competenti commissioni».