«Il cadavere sollevato: l’omicida non era solo»

Due killer. Due assassini che dopo aver ucciso Chiara avrebbero sollevato il suo corpo. Il corpo della giovane vittima non sarebbe infatti stato trascinato dal soggiorno alle scale che portano in cantina, per poi essere scaraventato giù. Mancano i segni di trascinamento. È necessario quindi ipotizzare che il cadavere sia stato sollevato, un’operazione possibile solo per mano di due persone, che avrebbero in questo modo lasciato schizzi di sangue sulle pareti. Ciò dimostrerebbe che l’omicidio di Chiara sia avvenuto per mano di due individui. E che fra loro non ci fosse Stasi, la cui altezza - sempre secondo l’accusa - sarebbe di poco superiore a quella degli assassini.