Cade dal cornicione Gita scolastica finisce in tragedia

L'urlo è stato terribile, agghiacciante, nel cuore della notte: era il grido di disperazione di Emanuele Cosimo De Pace, 17 anni. Il ragazzo, originario di Carpi (Modena) è caduto da un'altezza di circa 15 metri, dal quinto piano dell'Hotel Plaza di via Petitti per un maledetto, sciocco, gioco tra studenti spensierati appena arrivati a Torino per la tradizionale gita scolastica di primavera. Emanuele ha scavalcato la finestra, è salito sul cornicione dove c'era un ingombrante condizionatore per l’aria ed ha cercato di andare verso la stanza a fianco alla sua. Qualcosa però l'ha tradito: forse il fondo scivoloso per la pioggia. «Quando siamo arrivati io e mio figlio - ha commentato il titolare Mario Bertone - ci siamo trovati di fronte ad un’immagine terribile. Gli studenti erano fermi in silenzio, increduli, tristissimi. Il ragazzo era precipitato sul tetto della sala breakfast ed era caduto dentro, attraverso le cupole di plexiglas». I ragazzi, quasi tutti maschi, si sarebbero dovuti fermare due giorni. «Erano usciti per mangiare - ha spiegato Bertone - ed erano rientrati poco prima delle 23 per andare a dormire nelle stanze al quarto e al quinto piano».