Cade dai ruderi del castello: è grave

Era iniziato come un giro con gli amici, la classica gita del giorno di Pasquetta al castello di Torriglia. E si è conclusa con un incidente dalle conseguenze molto gravi per un ragazzo genovese di 20 anni. Il giovane si era avventurato tra i ruderi in ristrutturazione del castello medioevale ed è precipitato in un terrapieno nel tentativo di raggiungere una delle due torri del complesso, ferendosi gravemente. Soccorso da un elicottero dei vigili del fuoco con il medico a bordo, è stato trasportato all’ospedale San Martino di Genova dovè stato sottoposto ad un intervento chirurgico.
Il giovane, come detto, era in gita a Torriglia assieme al fratello e ad alcuni amici. Ad un certo punto, nonostante le recinzioni, insieme ad uno dei suoi amici ha deciso di addentrarsi fra i ruderi del castello. Prima è salito sulla più piccola delle due torri, poi ha tentato di raggiungere la più alta saltando da un terrapieno. Ma qualcosa è andato storto. Il ragazzo non è riuscito nell’intento ed è scivolato cadendo lungo la scarpata per circa cinque metri a faccia in giù.
A fermarlo è stato l’amico che si trovava sulla scarpata. Immediatamente è stato lanciato l’allarme e si è messa in moto la macchina dei soccorsi. Sono arrivati i vigili del fuoco con i loro mezzi e l’ambulanza del 118. I medici si sono accorti subito che le sue condizioni erano gravi, per questo hanno chiamato un elicottero per trasportarlo il più velocemente possibile in un ospedale. Il ragazzo è stato issato a bordo del mezzo dai vigili del fuoco con un verricello e trasportato al San Martino. Qui i medici hanno subito scoperto che nella caduta aveva riportato un trauma cranico, lesioni interne e una frattura scomposta al braccio sinistro. È stato operato, le sue condizioni restano molto serie.