Cade elicottero in Cecenia, 8 morti

Mosca. Otto soldati russi sono morti ieri in Cecenia e un nono è rimasto ferito quando l’elicottero militare su cui viaggiavano è caduto. L’incidente è avvenuto in mattinata, per cause ancora imprecisate, nella zona di Itum-Kale, vicino alla frontiera con la Georgia. L’elicottero militare precipitato era in missione assieme ad altri due elicotteri. A bordo c’erano 3 membri dell’equipaggio e 6 guardie di frontiera. L’unico sopravvissuto è stato trasferito nell’ospedale della base militare russa in Cecenia. La procura militare cecena, che ha avviato un’indagine, esclude l’ipotesi di un attentato. Secondo fonti anonime della forza aerea, l’elicottero è precipitato mentre sorvolava un versante montano della regione, versione che smentirebbe quindi eventuali ipotesi di attacco da parte dei ribelli ceceni. In passato i ribelli avevano abbattuto elicotteri russi in volo nella regione, che è stata teatro di due guerre civili tra indipendentisti ed esercito russo; altri velivoli sono precipitati per problemi tecnici o errori del pilota.