Cade da un tetto Operaio albanese grave in ospedale

Un operaio albanese di 21 anni è precipitato dal tetto di un capannone in ristrutturazione ieri pomeriggio a Milano. Il ragazzo, T.B. con regolare permesso di soggiorno, è in prognosi riservata all’ospedale Niguarda, ma non sarebbe in pericolo di vita. Erano da poco passate le 16 quando, in via Cialdini 47, l’operaio che stava lavorando al rifacimento del tetto della società Tielle è caduto da un’altezza di 8 metri e ha riportato varie fratture. Il ventunenne, soccorso dai sanitari del 118, è stato ricoverato all’ospedale di Niguarda in prognosi riservata. Una delle fratture al gomito destro potrebbe richiedere presto un intervento chirurgico. I carabinieri e gli ispettori dell’Asl sono al lavoro per ricostruire la dinamica dell’incidente. Dopo la tragedia di due giorni fa - quando un operaio era morto in seguito a un terribile volo di 5 piani in un cantiere dell’Aler - ancora un infortunio scuote il mondo dei cantieri milanesi.