Cadeo: «Togliamo il 30% dei cartelloni»

A circa due mesi dall'ultima commissione consiliare che si è occupata della vicenda, l'assessore comunale all'Arredo Urbano, Maurizio Cadeo, torna sulla questione della tanto criticata pubblicità lungo le Mura spagnole. In attesa che l'avvocatura di Palazzo Marino esprima il proprio parere sul contratto stipulato con l'agenzia Tmc e mentre i cittadini continuano la protesta con tanto di raccolta firme per impedire la campagna pubblicitaria che finanzia il restauro delle mura, Cadeo avanza una proposta «di carattere politico» per risolvere una volta per tutte la situazione: «Togliere il 30 per cento dei cartelloni pubblicitari per ridurre il loro impatto», il che vorrebbe dire diminuire di circa 700 metri quadrati la superficie dei cartelloni finora istallati lungo oltre 4 chilometri di circonvallazione interna. Una proposta «a prescindere da quelle che sono le questioni legali in cui non entro» e che «anche la Tmc spero possa accogliere», prosegue Cadeo.