Il caffè Lega Nord

(...) sponsorizzata dalla «Lega Nord». Una bustina con il simbolo della Lega con Bossi a far da protagonista, scritto in bella mostra e sotto ancora: «Il caffè della Padania - Dolce Aroma».
Ora che la Lega fosse un partito in auge, che abbia un successo continuo era risaputo, ma che facesse propaganda anche nei «ghetti» di Marassi con le bustine del caffè, davvero non ce lo saremmo mai aspettato. Ora non vorremmo che nelle prossime domeniche, vi fosse addirittura dietro il banco il ministro Maroni o il simpatico leghista locale Bruzzone (e perché no, una domenica anche il capo Bossi) a propagandare il caffè della Padania.
Ora sembra però che anche gli avversari prendano le dovute precauzioni: e non è improbabile che, ad esempio, domenica prossima si trovino al banco bustine al PD (Burlando potrebbe offrire piccoli coni di gelato con lo slogan: «si scioglie facilmente»... lontano alcuno riferimento al suo partito) o addirittura Biasotti (lui che ama l’arancione) potrebbe offrire piccole «tartine al salmone», con inciso in crema di caviale, il simbolo della sua lista. Insomma: è aperta la campagna elettorale fra un tiro di Milito e un «cesello» di Cassano. Niente male, davvero.