Caffè Robusta in retromarcia

Dopo alcune sedute al galoppo che hanno riportato il caffè Robusta sui massimi dei sei anni, sono partite le prese di beneficio. Così, il future della qualità Robusta ha lasciato sul terreno il 2,8% finendo sotto quota 1.250 dollari per tonnellata. Va rilevato che la correzione appare di natura puramente tecnica in quanto, dal lato dei fondamentali, restano i timori su una severa contrazione dell’offerta di caffè da parte del Vietnam. In flessione i metalli non ferrosi con i prezzi per consegna immediata sotto quota 3.500 dollari per tonnellata metrica.