CAGLIARI, OCCASIONE SPRECATA

Cagliari Contro una Fiorentina ancora sotto choc per il caso Mutu e per il gran rifiuto di Cassano, il Cagliari assapora solo per pochi minuti il gusto dolce di una vittoria che l’avrebbe proiettato al quinto posto in classifica. Al Sant’Elia finisce 2-2 tra rossoblù e viola, ma i padroni di casa devono recitare il mea culpa per essersi trovati in inferiorità numerica nel loro momento migliore, in vantaggio di un gol al cospetto di una Fiorentina che sembrava all’angolo.
Marchionni e Jovetic gli uomini della resurrezione viola: il primo, dopo aver siglato il gol del momentaneo vantaggio, ha regalato al montenegrino anche la palla del pareggio. Singolare l’esultanza del montenegrino: dopo la rete, è corso verso la panchina, dove ha preso una maglia di Mutu e l’ha mostrata al pubblico.