Cagliari troppo sprecone e il Livorno strappa il pari

da Cagliari

Un Cagliari sprecone e un Livorno cinico danno vita ad un bel pareggio, che serve soprattutto ai toscani. Livorno in vantaggio all’ottavo minuto del primo tempo, grazie a Bakayoko, servito in sospetto fuorigioco da Galante, sugli sviluppi di un calcio d’angolo e di una mischia all’interno dell’area di rigore. Dopo quattro minuti Ferri corregge con il sinistro una punizione battuta da Conti. Il Cagliari spinge, pressa e gioca meglio, colpisce due pali con Esposito, ma non riesce a passare. Il Livorno soffre, ma riesce a concludere in parità la prima frazione di gioco. Nella ripresa gli amaranto partono meglio, ma subiscono il gol del vantaggio sardo nel momento del massimo sforzo. Contropiede di Esposito, tra i migliori in campo, palla a Suazo che batte Amelia. Altri quattro minuti e il Livorno pareggia, grazie ad un rigore di Danilevicius, concesso per una leggera spinta di Lopez sul lituano. Il Cagliari schiaccia il Livorno nella propria metà campo, ma non passa.