Calabria, abbattuto l'ecomostro di Copanello

Catanzaro - Quindicimila metri cubi di cemento, una ferita sul promontorio della costa ionica catanzarese. Sono partiti oggi gli attesi lavori di demolizione dell'ecomostro di Copanello, l'orribile scheletro icona dell'abusivismo edilizio. La demolizione è iniziata alle 12.17, quando un escavatore ha cominciato ad abbattere le strutture della parte sinistra del fabbricato. Pochi minuti prima il ministro dell'Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio, aveva dato il via alle operazioni con il varo simbolico di una bottiglia di spumante, insieme al presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero. Alla demolizione - sul tratto più bello dell' intera costa jonica calabrese e definito dagli ambientalisti uno dei più suggestivi dell' intero Mediterraneo - erano presenti numerose autorità, amministratori regionali, rappresentanti di associazioni ambientaliste e studenti. Intanto si apprende che in Calabria saranno abbattuti altri sei ecomostri.