Calabria, bruciata l’auto del candidato Pd Guccione

L’automobile del segretario dei Ds della Calabria, Carlo Guccione, è stata incendiata la scorsa notte, a Cosenza. L’auto - una Smart - era parcheggiata sotto la casa dell’esponente politico, in via Paolo Borsellino. Guccione si trovava a Reggio Calabria, per una riunione del suo partito in vista della definizione del candidato segretario del Pd calabrese alle primarie del 14 ottobre (lo stesso Guccione è tra i candidati), e ha fatto rientro a casa solo verso le quattro di ieri mattina. Nell’attentato la Smart è stata completamente distrutta. Da mesi il segretario dei Ds della Calabria viaggia sotto scorta, dopo precedenti intimidazioni che aveva subito. In particolare, dopo essere stato seguito sull’autostrada Napoli-Roma da tre pregiudicati, che sono stati poi identificati. Il presidente della Regione Calabria Agazio Loiero ha condannato «l’ennesimo, vile attacco a un dirigente politico, per giunta impegnato nella costruzione del nuovo Partito democratico. Sono solidale con Carlo Guccione e sbaglia chi pensa di poter creare un clima di paura».