In Calabria Centrosinistra diviso su Loiero E il governatore non fa il «passo indietro»

Non molla e rimane ancorato alla sua Regione. Agazio Loiero, attuale presidente della Calabria, non ha alcuna intenzione di fare quel «passo indietro» che tutto il centrosinistra gli chiede. Ieri, l’ennesima riconferma del fatto che Loiero sulla sua poltrona di governatore ci sta proprio comodo e l’idea di non provare a rimanerci attaccato altri anni gli dà proprio fastidio. L’incontro tra il coordinatore del Partito democratico calabrese Maurizio Migliavacca e il governatore, infatti, si è risolto con un niente di fatto. Caduto nel vuoto l’appello del partito alla «costruzione di un’ampia alleanza» con dipietristi e - magari - centristi dell’Udc. Un inciucio in piccola scala che andrebbe a buon fine solo se il centrosinistra convergesse su un candidato diverso da Loiero. Il quale, dalla sua, ha risposto con un fermissimo «no, grazie» a Migliavacca. Lui a quelle elezioni si presenterà. E pazienza se il suo partito non lo vuole.