Calabria, maxi operazione contro il traffico di droga: 70 arresti, molti sono rom

Blitz antidroga nel catanzarese, arrestate oltre 700 persone con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga ed armi. In manette una banda rom composta da donne

Catanzaro - Un’operazione della polizia è in corso nel catanzarese per l’arresto di oltre 70 persone accusate di associazione a delinquere finalizzata a traffico di droga ed armi, tentato omicidio e furti. Gli arrestati, in prevalenza di etnia rom, sono accusati, in particolare, di avere creato veri e propri centri di spaccio a cielo aperto nei quartieri in cui vivono per la cessione di eroina e cocaina. L’operazione giunge a conclusione di un’inchiesta condotta dalla squadra mobile di Catanzaro con il coordinamento della Dda.

Contatti con la 'ndrangheta La banda dei rom aveva contatti anche con cosche della ’ndrangheta sulla cui natura sono in corso ulteriori approfondimenti investigativi. Nel corso dell’operazione, scattata all’alba, sono state arrestate anche numerose donne che, secondo quanto si è appreso, avrebbero svolto un ruolo di rilievo all’interno dell’organizzazione.