Calano le entrate nel primo semestre

Le entrate fiscali segnano una riduzione nei primi sei mesi del 2005, in assenza di sanatorie. Tra gennaio e giugno, infatti, il venir meno degli incassi dei condoni - secondo i dati ufficiali riportati dal Bollettino sulle entrate tributarie del ministero dell’Economia - ha fatto scendere le entrate, il che accade per la prima volta da molto tempo. Il calo è pari all’1,5%: un valore che, in termini assoluti, rappresenta una perdita di incassi pari a 2.460 milioni di euro. Ma anche al netto delle sanatorie, le entrate di competenza hanno un andamento piatto: l’incasso segna una crescita dello 0,2%, cioè solo 285 milioni in più. E questo nonostante l’autotassazione, cioè le imposte pagate in base alle dichiarazioni dei redditi, non abbiano tradito le attese registrando una crescita del 18,6% (cioè di 2.172 milioni di euro).