Calano in marzo fatturato e ordini

L’attività dell’industria italiana è ancora in profondo rosso. A marzo fatturato e ordinativi hanno registrato una flessione superiore al 20%, sebbene si evidenzi un rallentamento del calo rispetto ai picchi toccati nei mesi precedenti. Il fatturato, secondo i dati diffusi dall’Istat, ha registrato un calo del 22,6% (il dato corretto per giorni lavorativi, -17,5% il grezzo) rispetto allo scorso anno, e dello 0,8% su base mensile. Ancora più marcato il calo degli ordinativi, -26% in un anno e - 2,7% in un mese. Particolarmente negativa la performance dell’auto, dove si è avuto un calo del 27,9% del fatturato e del 19% degli ordini.