Calano le quotazioni dell’oro

Una settimana ancora dominata dalla discesa del petrolio. I fondi vendono e i prezzi sono tornati a ridosso di 125 dollari. Dai recenti picchi storici, il ridimensionamento sfiora il 15%. Un calo che raffredda le aspettative inflazionistiche e penalizza l’oro. Al fixing londinese, il metallo giallo ha chiuso a 920,50 dollari, il minimo degli ultimi venti giorni. Tra i metalli di base, il rame ha mantenuto quota 8mila dollari per tonnellata grazie a dati economici Usa migliori del previsto.