Calcaterra trascina la ProRecco

Paolo Lonegro

La prima giornata della seconda fase del campionato di pallanuoto, consegna alla storia la prima, storica, vittoria del Plebiscito Padova in Serie A1. Per il resto, tutto abbastanza scontato. Vince la Pro Recco 16-6 ( 5-2, 3-2, 4-1, 4-1), nella gara casalinga con il CN Salerno. La matricola campana è riuscita ad andare in rete nella prima frazione solo dopo averne subito ben cinque. La Pro sta giocando abbastanza bene, e la mano di Porzio si incomincia a vedere. Bene Calcaterra ( cinque reti per lui) mentra un po’ in ombra il magiaro Szivos, che ha sbgaliato ben due rigori. Anche la Carisa Filanda Savona ha dilagato con il Sacil HLB Nervi: 11-4 (2-1, 3-0, 5-1, 1-2) quindi derby mai in discussione. Ed è anche la prima partita in cui il Savona ha giocato da campione d’Italia: spettacolari i duetti Sapic-Kasas ( 4 reti il primo, due il secondo), con il serbo che ha giocato a tutto campo. Per il Nervi una battuta d’arresto già preventivata, anche se il grosso divario che si evince dal risultato va ascritto ad una prestazione super del portiere savonese Ferrari. Perde anche il Chiavari, in quel di Brescia: la Systema Pompea vince 9 – 6 ( 3-2, 3-0, 1-2, 2-2) ed è da imputare alla formazione verdeblu di Rus l’essere scesa in vasca già rassegnata: infatti nella seconda e terza frazione, quando la Leonessa ha chiuso i suoi artigli, il Chiavari ha giocato con più scioltezza chiudendo la fornbice che saparea le due squadre. Da segnalare nel Brescia il ritorno fra i pali di Gerini. Infine, la Florentia ha avuto la meglio nella sfida con il Camogli, due nobili decadute, costrette a giocare la seconda fase del torneo di serie A1 nel cosiddetto girone “della speranza”. Partita molto corretta con la Florentia che, nel secondo tempo, è riuscita a mantenere il vantaggio grazie a due rigori, nel momento in cui il Camogli tentava la rimonta.I bianconeri perdono 12- 7 (3-0, 2-4, 4-2, 3-1), mentre il serbo in forza ai toscani Vasovic, segna ben cinque reti.