A calci e pugni alla conquista del Giappone

Figlia La Notte ha 25 anni, fa la personal trainer a Milano e ha un sogno: affermarsi nel tempio mondiale degli sport da combattimento, a Tokyo, dove stasera sarà impegnata nell’atto conclusivo del World Queen Tournament, prestigioso torneo internazionale di kickboxing. Nella trasferta dello scorso marzo, valida per i quarti di finale della manifestazione, Figlia ha impressionato il pubblico nipponico mettendo ko al primo round la coreana Tae Kyun. «In semifinale me la vedrò con Masako Hayashida - racconta Figlia - che è un’atleta molto più esperta di me e una delle più famose in Oriente. Sarà dura, ma non impossibile».
Anche perché Figlia arriva all’appuntamento sulle ali dell’entusiasmo: «Mi piacerebbe vincere, ma mi basterebbe entrare definitivamente nel cuore degli appassionati giapponesi e guadagnarmi la possibilità di essere chiamata ancora a combattere da queste parti. Una buona opportunità, anche economicamente. L’ideale sarebbe trovare uno sponsor; per ora ne ho uno tecnico che mi garantisce i materiali di cui ho bisogno, ma il mio obiettivo è attirare l’interesse di un marchio che mi supporti nella mia attività, magari uno di abbigliamento».