Calci e pugni, ma ogni tanto si ride

KUNG FUSION. Strano miscuglio di arti marziali e umorismo demenziale, scritto, diretto e interpretato da una star di Hong Kong, tale Stephen Chow. Il buffo personaggio è un provinciale spiantato dagli scarsi scrupoli che nella Shangai degli anni Trenta cerca fortuna fra i gangster cittadini. L’intrigo è fragilissimo, ma qualche volta si ride pur nell’eccesso di calcioni, pugni e battute di seconda mano. Forse si divertiranno i ragazzini, gli adulti rischiano grosso.