IL CALCIATORE

Ha beffato la sicurezza della Casa Bianca, ha messo le prove su Twitter e poi è stato censurato. È successo al difensore del Manchester United, Rio Ferdinand, che è stato in visita alla residenza di Barack Obama con tutta la squadra. Una volta dentro ha fatto molte fotografie, poi le ha postate su Twitter. Nessuno gli aveva spiegato però che alcune immagini non potevano essere divulgate, erano infatti perfettamente riconoscibili i componenti dello staff dell'inquilino della Casa Bianca. Quando a Washington se ne sono accorti, è scattato l’allarme sicurezza e Ferdinand è stato costretto a rimuovere le foto. Aveva anche aggiunto un commento sarcastico: «La sicurezza della Casa Bianca dovrebbe essere rafforzata». Sull’account del calciatore quindi sono rimaste solo alcune innocue immagini di lui in una sala da pranzo della residenza presidenziale e un altro post vendicativo: «Non c’erano neppure le bustine di tè».