CALCIATORI, ALLENATORI E SPORTIVI

C’è chi ha la testa nel pallone e chi, grazie a un pallone ha fatto la propria fortuna. Ma c’è anche chi ha saputo rendere la cultura vicina alla gente rendendola spicciola. Onore al merito per i personaggi della nostra classifica dei redditi di oggi che vede da una parte allenatori, presidenti di società sportive e giocatori di calcio, arbitri, rugbisti e anche un velista e dall’altra molti dei personaggi che guidano a Genova, a vario titolo e con peso diverso (non riconducibile, diciamolo, al reddito) il mondo della cultura. Uno spazio a parte abbiamo dedicato agli «under 40» che nonostante la giovane età sono già ai vertici della professione nei diversi campi.
Restano fissi i criteri di «guida alla lettura» che abbiamo segnalato nelle puntate precedenti e che seguono le raccomandazioni del Garante: i personaggi sono senza dubbio noti, i redditi che pubblichiamo sono lordi e non comprendono il reddito d’impresa.
Il paperone di oggi è Walter Novellino, che nel 2005 era allenatore della Sampdoria da tre stagioni, e il secondo posto spetta ad Alessandro Ghibellini, avvocato ed ex pallanuotista che i più ricorderanno come «palombella rossa». Non stupiscono i redditi dichiarati da calciatori come Codrea, Edusei, Lazetic, Conte, Ruotolo, Pellegrini, ex capitano della Sampdoria dello scudett), Bortolazzi ex genoano e attuale vicecommissario tecnico della nazionale. Marco Nappi, ex genoano, nel 2005 era alla Carrarese ed oggi è opinionista in tv come Graziano Cesari, ex arbitro. È arbitro anche Mauro Bergonzi, mentre Diego Negri è il giovane velista argento ai mondiali di Miami. Bollesan è un ex allenatore della nazionale di Rugby, i vari presidenti ed ex (Garrone, Preziosi e Mantovani) non hanno bisogno di presentazioni. Qualche parola in più sul mondo della cultura: al primo posto Giulio Cesare Giacobbe, scrittore, psicologo e psicoterapeuta, che ha scritto beste sellers del tipo «Come smettere di farsi le seghe mentali e godersi la vita». Parecchio distacco per Gianna Schelotto, psicologa autrice di libri e volto noto ai telespettatori. A seguire il professore poeta ex candidato sindaco Edoardo Sanguineti , il musicista noto in tutto il mondo rava, il direttore dello Stabile Repetti, il sovrintendente del Carlo Felice Di Benedetto, l’ex magnifico rettore Sandro Pontremoli, la neuropsichiatra e opinionista Susy De Martini, Lo scrittore Bruno Morchio, «papà» dell’investigatore Bacci Pagano, il regista Sergio Maifredi, il jazzista Dado Moroni e l’anima del Teatro Politeama Savina Scerni. I vippissimi non genovesi sono il manager Giancarlo Cimoli che risiede a Rapallo e il giornalista Sandro Mayer (Finale Ligure) direttore di Gente. È genovese l’ingegnere-astronauta Franco Malerba. Citato nei primi cento contribuenti genovesi anche il principe Domenico Pallavicino.
Tra gli under 40 ci sono Nicola Barra Caracciolo, avvocato specializzato in diritto internazionale e molto noto all’estero e il notaio Paolo Torrente. Onore al merito ai contribuenti big, mentre non guasta ricordare che Genova è all’8° posto nelle città dove si evade di più il fisco, almeno secondo Milano Finanza.
(3-continua)