Calcio da antologia in Tv: su Espn la grande Ungheria a Wembley nel '53

La rete tematica di Sky (canale 216) offre stasera (venerdì) l’occasione per rivedere una delle partite che hanno fatto la storia, o meglio la leggenda, del calcio: la vittoria della grande Ungheria di Puskas a Wembley sull’Inghilterra nel 1953

Siete rimasti delusi dalle amichevoli di questa settimana? Vi siete annoiati facendo lo zapping tra Atene e Glasgow? Siete amanti del bel calcio da antologia? Allora avete l'occasione per rifarvi il palato. Questa sera alle 23 Espn Classic (canale 216 di Sky) trasmette una delle partite della leggenda. Un pezzo pregiatissimo di storia del calcio. Quella che per anni venne addirittura definita "la partita del secolo", da far concorrenza a Italia-Germania di Messico '70. Stiamo parlando di Inghilterra-Ungheria del 1953 a Wembley. I maestri inglesi contro quella che è considerata a ragione una delle più forti nazionali della storia del calcio, la grande Ungheria di Puskas, Hidegkuti, Czibor e Kocsis. Nomi da leggenda, personaggi che negli anni Cinquanta rappresentavano il mnassimo del calcio nell'immaginario collettivo. La grande Ungheria di Gustav Sebes, il tecnico che seppe mettere a punto gli ingranaggi di una squadra che rivoluzionò il calcio. Un po' come avrebbe fatto l'Olanda di Cruijff due decenni più tardi. Due squadre accomunate dalla leadership di due grandissimi calciatori (Puskas e Cruijff appunto) , ma anche dal destino di non arrivare al titolo mondiale, trovandosi la strada sbarrata dallo stesso avversario, la Germania Ovest. La sfida di Wembley fu l'apoteosi del dominio ungherese sul calcio di quel periodo. I magiari avevano già vinto le Olimpiadi del '52, ma a Wembley avevano l'occasione per confrontarsi con quelli che fino ad allora erano considerati i veri maestri del pallone. Era l'Inghilterra di Billy Wright, ma anche di Alf Ramsey (futuro ct mondiale) e di Stan Mortensen, l'ala che fece all'Italia il famoso gol quasi dalla bandierina del corner. Eppure questa Inghilterra si dovette inchinare davanti agli ungheresi, battuta addirittura con un pesantissimo 6-3, con Nandor Hidegkuti che andava già in gol dopo un solo minuto di gioco e che alla fine avrebbe firmato addirittura una tripletta. Mentre altri due gol porteranno la firma del "colonnello" Puskas. Per la cronaca (e soprattutto per la storia del calcio), quella fu la prima vittoria di una nazionale non britannica a Wembley contro l'Inghilterra. Fu una tappa cruciale per la consacrazione del leggendario squadrone ungherese, ma anche per riportare i calciatori di Sua maestà con i piedi per terra. La partita, tutta da gustare, andrà in onda questa sera. Buon divertimento.