Calcio in chiaro per i militari all’estero

Scende la sera in Afghanistan, e le stelle (della pedata) si accendono in tv per i nostri uomini con le stellette. Già, perché adesso guardare le dirette della Serie A diventa una «missione possibile» anche per i militari italiani in Libano, Afghanistan e Bosnia. Tutto grazie a un accordo tra ministero della Difesa e Sky Italia, che offrirà gratuitamente i suoi programmi nei quartier generali delle principali missioni italiane all’estero. «Orgoglioso dell’accordo» il Ceo di Sky Italia Tom Mockridge, «sinceramente grato» con il network il ministro (interista) Ignazio La Russa: «Una meritoria iniziativa che consentirà alle nostre donne e ai nostri uomini in divisa impegnati in difficili missioni di pace internazionale di sentirsi ancora più vicini alla Patria, alle famiglie e, perché no?, alla squadra del cuore».