Al calcio d’inizio anche Maradona Pelè e Bergomi

In tutto sfileranno 170 ex campioni del mondo. Fra i cantanti sul palco Andrea Bocelli e Gianna Nannini

Musica, balli, ex campioni del mondo, fuochi d’artificio. La Germania è pronta per salutare l’inizio del suo mondiale, 32 anni dopo il 1974, ultima edizione tedesca. Dal programma è sparita la cerimonia di apertura che doveva battezzare oggi il nuovo Olympiastadion di Berlino, a causa dei timori della Fifa che la festa potesse rovinare il manto erboso a pochi giorni da Brasile-Croazia, la prima dei verdeoro campioni in carica. Il «taglio del nastro» ha traslocato dove i danni saranno contenuti: per strada. Lungo viale 17 giugno, dalla Porta di Brandeburgo alla Colonna della Vittoria, nel parco del Tiergarten. Sul palco si alterneranno Nelly Furtado, Ronan Keiting, la coppia azzurra formata da Andrea Bocelli e Gianna Nannini, con l’esibizione finale dei Simple Minds seguita dai fuochi d’artificio.
A Monaco, invece, dopo il concerto di ieri sera nel segno del tenore Placido Domingo, toccherà la vera e propria cerimonia inaugurale del Mondiale. Appuntamento all’Allianz Arena mezz’ora prima del calcio d’inizio di Germania-Costarica, il match d’apertura. Davanti a due miliardi di telespettatori il menù si preannuncia ricco, nonostante il regista Christian Stueckl, responsabile dello show e del Volkstheater di Monaco, si travesta da pompiere: «Non si può fare un paragone con le Olimpiadi. La nostra è una piccola rappresentazione pomeridiana senza effetti pirotecnici».
Aprirà una parata di 170 ex campioni del mondo. Pelé e Diego Armando Maradona, i due giocatori simbolo della storia del calcio, insieme a Bobby Charlton e Beppe Bergomi, più le formazioni al completo della Germania iridata: 1974 e 1990. Quindi 1.400 ballerini, più un abbondante numero di comparse, darà vita a uno spettacolo danzato a metà tra la tradizione bavarese e la musica hip hop, lo slogan sarà: «Il mondo ospite da amici». Poi all’interno dello stadio entrerà la coppa del mondo, con due valletti d’eccezione, Pelé e Claudia Schiffer. Mentre sarà il presidente tedesco Horst Koehler a dichiarare aperta la manifestazione. Non sono previsti interventi né del presidente della Fifa, Sepp Blatter, né del presidente del comitato organizzatore, Franz Beckenbauer. Prima del calcio d’inizio spazio soltanto all’inno ufficiale dei mondiali, composto e cantato da Herbert GroeneMeyer.