Calcio e adozioni forzate nel Brasile della dittatura

Alla vigilia degli europei di calcio esce L’anno che i miei genitori andarono in vacanza di Cao Hamburger, un bel film che con il calcio e con delicata ironia ricorda la dittatura militare in Brasile di Emilio Garrastazu Médici sullo sfondo di Messico ’70, quando l’Italia perse in finale proprio contro il Brasile. A San Paolo genitori ricercati dalla polizia, lasciano il figlio dodicenne pazzo per il calcio davanti alla casa del nonno. Ma il nonno è morto, e si curerà del piccolo il vicino che, urtato dall’adozione forzata e poi avvinto dall’insolenza del bimbo, gli cercherà i genitori. Mentre il Brasile passa i turni e il regime allenta la morsa, il vecchio può darsi da fare...

L’ANNO CHE I MIEI GENITORI ANDARONO IN VACANZA di Cao Hamburger (Brasile 2006) con Michel Joelsas, Germano Haiut. 104 minuti