Calcio: Fiorentina-Juve, Roma-Napoli, Samp-Inter alla prima giornata di A

Sorteggio senza teste di serie: subito i big match. Derby di Milano alla quinta giornata, quello di Torino all'ottava. Roma-Inter alla sesta. <strong><a href="/a.pic1?ID=278746" target="_blank">Tutto il calendario</a></strong>. I club di B strappano con la Lega per la mututalità

Roma - Apertura con il botto per la serie A 2008-'09. Fiorentina-Juventus, Roma-Napoli e Sampdoria-Inter. Il Milan testerà subito la neopromossa Bologna. Si giocherà alla quinta giornata (il 28 settembre) il derby di Milano tra Milan e Inter. Roma-Inter è invece il match clou della settima giornata. Il derby di Torino, in casa della Juventus è in programma all’ottava, nella 13sima in programma Inter-Juve. Juventus-Milan si disputerà nella sedicesima giornata. Mentre i rossoneri si scontreranno con la Roma alla penultima giornata. E ancora Fiorentina-Inter alla nona. Il derby della Capitale, Roma-Lazio, sarà alla dodicesima giornata. Derby della Lanterna, Sampdoria-Genoa, alla quindicesima.

Le date Il campionato di serie A aprirà i battenti il 31 agosto e si concluderà il 31 maggio. Quello di serie B, invece comincerà il 30 agosto. La nuova Inter, quella dell’era Mourinho è chiamata a difendere il titolo vinto poco più di tre mesi fa, la Roma - che fino all’ultima giornata ha provato il sorpasso - a dimostrare di essere la vera antagonista dei nerazzurri. In mezzo ci sono la Juventus che, archiviata la prima stagione da neopromossa punta dichiaratamente a lottare su più fronti, il Milan campione del mondo che vuole riscattare una stagione grigia in campionato. Tre i turni infrasettimanali (tutti di mercoledì, il 24 settembre, il 29 ottobre e il 28 gennaio) previsti per la prossima stagione che avrà anche tre domeniche di sosta per le qualificazioni ai Mondiali del 2010 (7 settembre, 12 ottobre e 29 marzo) mentre la pausa natalizia durerà dal 28 dicembre al 4 gennaio.

Lite sulla mutualità "Non è stato trovato l’accordo sulla mutualità che la serie A doveva versare ai club di serie B. Abbiamo deciso pertanto di non partecipare alla formulazione dei calendari che avverrà più tardi. La festa la lasciamo alle società di A, il prossimo passo dei club di B è di non giocare". E' il presidente del Frosinone Maurizio Stirpe ad annunciare il mancato accordo e il rinvio sulla questione della mutualità (65 milioni di euro l’ultima offerta della serie maggiore). Stirpe ha inoltre annunciato che i 22 club di B in massa hanno deciso di non prendere parte alla cerimonia dei sorteggi dei calendari presso il salone d’onore del Coni. "Matarrese oggi è stato sfiduciato dalle 22 società della serie cadetta - ha aggiunto il patron del Frosinone - ma evidentemente le 20 squadre di A dalla sua parte contano di più delle 22 di B. In una democrazia in queste situazioni di solito ci si dovrebbe dimettere". I club di B hanno minacciato anche uno sciopero di due giornate.

Ripescaggi Saranno stilati anche i calendari della serie B: sciolto anche l’unico dubbio legato al ripescaggio dell’Avellino, al posto del Messina che non si è iscritto. Per il club irpino c’era già stato il parere favorevole della Covisoc e il voto del consiglio federale, ma la situazione era stata bloccata da un esposto del Cesena nel quale si lamentavano presunte irregolarità non riscontrate dall’organismo di controllo. Il presidente della federcalcio Giancarlo Abete ha già sentito il presidente della Lega, Antonio Matarrese e per estrema trasparenza ha chiesto un nuovo parere alla Covisoc. Quindi il parere definitivo: via libera agli irpini in serie B.