Calcio, i diritti in chiaro fino al 2012 vanno a Rai Conto Tv, Lega: ricorso

I diritti in chiaro di serie A e B per le prossime due stagioni vanno a
viale Mazzini. E l'assemblea delle società di calcio ha presentato
ricorso contro la decisione del giudice di bloccare la cessione a Sky

Milano - Calcio in chiaro sulla Rai. La tv di Stato ha acquisito i diritti in chiaro del calcio per i campionati di serie A e B e per la radiofonia per i campionati 2010-'11 e 2011-'12. La Rai potrà così trasmettere anche per le prossime due stagioni gli highlights (Novantesimo minuto) di serie A e B e le dirette radiofoniche di Tutto il calcio minuto per minuto.

Il ricorso contro Conto Tv Le società di Serie A hanno deciso di presentare ricorso contro l’ordinanza con cui la corte d’appello di Milano, accogliendo un reclamo di Conto Tv, ha annullato l’assegnazione a Sky dei diritti televisivi della Serie A e della Serie B per il biennio 2010-'11 e 2011-'12. L’assemblea di Serie A, si legge in una nota della Lega Calcio, "ha deliberato di impugnare il provvedimento di inibizione pronunciato dalla Corte d’Appello di Milano il passato 4 novembre e ha espresso il fermo convincimento che il Collegio che esaminerà il reclamo restituirà giustizia alla vicenda, che è di interesse sia delle società sportive, sia degli utenti".