«Il calcio italiano era il paradiso ora è l’inferno»

Il tifoso ucciso in Italia ha grande spazio sui giornali stranieri. In Germania, il «Die Welt» titola «Un poliziotto italiano uccide un fan della Lazio. Escalation della violenza in Italia». Gli fa eco la «Frankfurter Allgemeine» col titolo «Tumulti in Italia. Un poliziotto uccide un fan della Lazio», mentre il «Berliner Zeitung» apre con «Un morto durante le violenze». E anche l’economico «Handelsbaltt» interviene nelle sue pagine di sport: «In Italia esplode la violenza. Un tragico errore. Un poliziotto uccide un fan». Un titolo in prima pagina «Hooliganismo, il dramma italiano» e un’intera pagina all’interno aperta da «Ondata di violenza in Italia». Così il quotidiano francese «l’Equipe» descrive la domenica di follia. Anche un commento «Un incubo permanente», una cronologia degli incidenti legati al calcio italiano nel 2007 e fa il punto sulla situazione in Francia: «Una calma precaria». «Liberation» parla del «Calcio di nuovo in lutto», mentre per «Le Figaro» «La morte di un tifoso infiamma Roma e gli stadi transalpini». Il commento sul sito internet della tv saudita «Mbc» e dell’arabo «Elaph» dice: «L’Italia era il paradiso del calcio, ma ora è diventato l’inferno». Il libanese «al-Safir» pubblica una cronaca dettagliata, mentre «al-Nahar» dà grande risalto alle foto delle violenze. E anche la tv «al-Arabiya» ha aperto i telegiornali con la morte di Sandri e i disordini.