Calcio: l'Italia batte la Corea 3 a 0 e va ai quarti

Gli Azzurri senza problemi contro la Corea: nel primo tempo vanno in gol prima Rossi, poi Rocchi, nella ripresa triplica Montolivo

Pechino - La Corea non è più un tabù per il calcio italiano: la nazionale di Pierluigi Casiraghi la batte 3-0 nella seconda partita del girone di qualificazione e vola ai quarti di finale del torneo olimpico. Ci impiegano 10 minuti gli azzurri per prendere le misure alla squadra asiatica, poi tuttoè  facile. Con lo juventino Giovinco a fare il folletto sulla fascia sinistra e il laziale Rocchi uomo assist per gli inserimenti da dietro, dopo un quarto d'ora di gioco il gol è nell'aria. E, puntuale, arriva: lancio di Montolivo per Rocchi, girata di prima intenzione respinta di un difensore, irrompe Rossi che, anticipando 2 avversari, infila in rete con un diagonale sinistro.

L'Italia controlla il centrocampo, gestisce e non corre rischi. La Corea non riesce mai ad impensierire la retroguardia azzurra, tranne che su una respinta corta sulla quale il destro di Shin Young Rok esce sul lato destro della porta difesa da Viviano. Sulla destra Rossi è una spina nel fianco, mentre gli inserimenti di testa di Bocchetti e quelli di Criscito, sono sempre pericolosi. Al 31', da una magia di Motta, l'Italia raddoppia: il terzino destro dell'Udinese si invola sulla destra, entra in area, si 'beve' 2 difensori e mette al centro, dove Rocchi raccoglie e di piatto destro batte il portiere coreano Jung Sung Ryong. La Corea cerca di scuotersi, ma non trova le misure: un mini-forcing che produce una traversa, colpita nella parte superiore, con uno stacco di testa di Park Chu Young. Ma il primo tempo si chiude ancora nel segno dell'Italia, con Rossi che ci prova di sinistro dal limite sfiorando il palo.

E' così anche nel secondo, con Rossi ad avere la prima occasione (2'), con un sinistro in diagonale che taglia tutto lo specchio della porta e finisce di poco a lato. Al 13' prima sostituzione, esce Rocchi ed entra Acquafresca. Ma la musica non cambia: Italia padrona del centrocampo, pronta a ripartire e far valere la superiorità tecnica già espressa nella prima frazione di gioco ed evidenziata da alcuni interventi in affanno dei coreano che gli costano un paio di ammonizioni. Al 24' brivido per Rossi, toccato duro da dietro alla caviglia sinistra da Lee Chung Yong: il giocatore viene medicato a bordo campo, ma si rimette subito in piedi. Al 32' seconda sostituzione azzurra: Giovinco lascia il posto a Dessena. Cinque minuti più tardi sarà Rossi a lasciare per Abate.

Ma c'é tempo ancora per un ultimo acuto: proprio al 45' discesa sulla destra di Acquafresca, in mezzo per Montolivo che dal limite prima centra il palo poi insacca a porta vuota. Pratica Corea archiviata, niente fantasmi, in oriente, l'Italia del pallone vola nei quarti.