Calcio, al via il quarto turno eliminatorio di Coppa Italia

Dieci squadre di A e sei di B si sfidano per gli ottavi, in programma tra dicembre e gennaio. Si parte con Bologna-Crotone (in palio c'è la Juventus) e Chievo-Modena, poi il derby toscano Fiorentina-Empoli, chiusura con Cesena-Gubbio. Ampio turn-over per le formazioni della massima serie

Calcio senza tregua. Champions in campo, Europa League invece a riposo e in attesa del campionato, ecco tornare la Coppa Italia col quarto turno eliminatorio. Dieci squadre di A e sei di B impegnate, otto partite suddivise nell'arco di una settimana, con le prime sfide in programma domani pomeriggio. A inaugurare il programma Bologna-Crotone e Chievo-Modena. Al «Dall'Ara» i felsinei di Pioli vogliono riscattare le ultime due sconfitte contro Palermo e Cesena («L'aspetto mentale sarà determinante, vogliamo dimostrare che quello di domenica è stato solo un passo falso», le parole del tecnico rossoblu) anche se, come accade spesso, toccherà a chi ha giocato di meno, tanto che sono stati lasciati a casa i vari Di Vaio, Acquafresca, Ramirez, Gillet e Perez, per fare qualche nome. «Scenderanno in campo giocatori che devono guadagnarsi una posizione - ha aggiunto Pioli - da loro mi aspetto una prestazione positiva e un grande atteggiamento e voglia di fare». Ma il Crotone, reduce dal pari col Torino, non vorrà fare la parte della vittima sacrificale anche perchè in palio c'è l'ottavo di finale contro la Juventus.
Vuole invece dare continuità ai suoi risultati il Chievo, che dopo la bella vittoria di Catania ospita domani al Bentegodi il nuovo Modena di Agatino Cuttone, tecnico della prima squadra emiliana dallo scorso 14 novembre, che ha ottenuto il suo primo punto in terra campana contro la Juve Stabia nell'ultima giornata del campionato cadetto. Per la vincente ci sarà al turno successivo la trasferta a Udine.
Giovedì, invece, sarà la volta di altre quattro formazioni di A. Si parte alle 18 al «Franchi» di Firenze, col derby toscano tra i viola e l'Empoli che mette in palio un posto per sfidare la Roma. Delio Rossi, che la Coppa Italia l'ha vinto con la Lazio e sfiorata lo scorso anno col Palermo, avrà così l'occasione di testare altri elementi della squadra dopo il pari all'esordio di sabato col Milan mentre tornerà da avversario in uno stadio che ben conosce Vincenzo Torrente, un tempo bandiera del Genoa e oggi allenatore del Bari. I pugliesi stanno disputando un campionato altalenante e troveranno un Grifone invece carico dopo la sofferta vittoria di domenica sul Novara. La vincente se la vedrà con l'Inter.
Nel palinsesto serale di giovedì anche la gara del «Sant'Elia» tra Cagliari e Siena (chi supera il turno se la vedrà col Palermo). I sardi vogliono lasciarsi alle spalle l'amara sconfitta di San Siro con l'Inter ma Ballardini dovrà fare quasi sicuramente a meno di Brkic e Calaiò, già assenti con l'Atalanta. La prossima settimana gli ultimi tre incontri del quarto turno eliminatorio: martedì tocca a Parma-Verona e Catania-Novara, il giorno dopo in campo Cesena-Gubbio.