Dal calcio al volley, il coro degli sportivi: «Liberate Tommaso»

da Milano

Magliette, striscioni, appelli: «Liberate Tommaso». Il mondo dello sport esprime solidarietà ed è vicino al dolore dei familiari del piccolo Tommaso Onofri, rapito ormai da tre giorni nella cascina dove vive con i genitori da qualche mese.
Durante la partita del campionato di calcio di serie A Roma-Inter è apparso uno striscione: «La vita di un bambino non riscatta un torto subito. Liberate Tommaso». E a fine partita anche i due allenatori Roberto Mancini e Luciano Spalletti hanno rivolto un pensiero al piccolo rapito. Il romanista Spalletti s’è augurato di festeggiare il suo compleanno di martedì con la buona notizia del rilascio: «Se solo avessero il coraggio di guardarlo negli occhi - ha detto riferito ai rapitori - si renderebbero conto che non ha fatto nulla». In Messina-Parma, gli ultrà hanno urlato «Liberate il piccolo Tommaso», ricevendo l’applauso di tutto lo stadio per il loro appello al quale si è unito anche quello dei dirigenti del Parma calcio: «Che torni presto dalla sua famiglia - ha detto il direttore sportivo degli emiliani Oreste Cinquini ai microfoni di Sky -. Per noi è doveroso stringerci attorno alla famiglia, e chiediamo ai rapitori di guardarsi nel cuore e nell'animo, e che lo restituiscano ai genitori».
Un altro striscione è stato esposto nello stadio «Mancini» di Fano, durante la partita Fano-Frascati del campionato nazionale di serie D.
Solidarietà anche da Giampaolo Pazzini, giovane calciatore della Fiorentina e autore della rete che ieri ha permesso alla squadra viola di battere il Siena: «In questo momento sono molto felice - ha detto Pazzini -, ma un pensiero lo rivolgo a Tommasino, noi non lo conosciamo, ma la speranza è che torni presto a casa pensando anche al dolore che sta provando la sua famiglia».
Ma non è stato solo il calcio a esprimere la sua vicinanza agli Onofri e al bimbo rapito giovedì sera. Un messaggio forte per la liberazione del piccolo Tommy è partito ieri sera dal Pala Olimpia di Verona in occasione dell'incontro di volley tra Marmi Lanza e Rpa Perugia. Ieri sera le due formazioni sono scese in campo con una maglia con la scritta «Liberate Tommaso».