Una caldarrosta costa più di un caffè: non basta un euro

É il business dell’inverno. Le castagne che una volta erano il cibo dei poveri sono diventate oggi un frutto di lusso. Almeno a giudicare dai prezzi praticati dai venditori ambulanti di caldarroste. Questo frutto autunnale ricco di carboidrati ha raggiunto quotazioni da record. Basti pensare che una castagna arrostita è quotata non meno di un euro. Provate ad acquistarne un cartoccio, non importa dove, a Milano, con punte massime in piazza Duomo e al Castello, allo stadio di San Siro o alla stazione Centrale, come in qualsiasi località della Lombardia: il prezzo va da un minimo di 5 euro a un massimo di 7 euro. Ogni cartoccio contiene 6 o 7 caldarroste. Non è difficile stabilire il prezzo di ogni castagna, sempre avendo la buona sorte di non trovarne qualcuna marcia. Chiaramente i produttori non vedono che una minima parte di questi soldi, mentre nei negozi di frutta e verdura i prezzi, seppur aumentati rispetto ad un anno fa, oscillano da due a sei euro al chilo.