Calderoli: alla Camera puntiamo a quata 330, maggioranza in tutte le commissioni

Quota 325? «È un buon numero ma si può fare di più: 330 è più bella». Il ministro della Semplificazione legislativa Roberto Calderoli alza l’asticella di 325 deputati di maggioranza alla Camera indicata dal premier Silvio Berlusconi. «Con 325 otteniamo la maggioranza in molte commissioni - spiega - ma con 330 otteniamo la maggioranza in tutte quelle permanenti». Per quanto riguarda il riequilibrio della bicamerale sul federalismo? gli viene poi chiesto. «Non spetta al governo intervenire conclude - aspettiamo le decisioni dei presidenti di Senato e Camera». Il ministro interviene poi sugli ultimi appelli alla moderazione lanciati dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano: «Passo indietro, abbassare i toni? Sembra che tutti a parole concordino ma poi nessuno sembra disposto ad abbassare i toni davvero. Sembra di stare davanti alla torre di Babele che sta per sgretolarsi. Passi indietro - ha aggiunto - ne hanno annunciati tanti ma sembra che nessuno abbia intenzioni di farli davvero. Quando alla piazza si risponde con la piazza il rischio è quello di finire male, perché basta una scintilla».