Il caldo aumenta e oggi arriva anche l’afa

(...) ma i record sono fatti per essere battuti. Così ieri nella capitale si è stabilito il nuovo primato annuale di consumo di energia elettrica. Tutta colpa dei condizionatori che nella capitale prolificano sempre più.
«E nei prossimi giorni è previsto un ulteriore aumento del caldo - afferma Franca Mangianti dell’Osservatorio meteorologico del Collegio romano - con un graduale aumento dell’umidità nell’aria che farà percepire ulteriormente il disagio». Lo zenit verrà raggiunto oggi pomeriggio e la situazione rimarrà invariata almeno fino a venerdì. Le prossime saranno 2 giornate critiche con temperature ben sopra la media stagionale: previsti 34,6 gradi che arriveranno a 36 percepiti.
La Protezione Civile ha già innalzato al «livello 3» l’allarme, quello in cui le condizioni meteo a rischio persistono per più di tre giorni di fila. «Siamo pronti ad affrontare l’allarme rosso - rassicura Patrizia Cologgi responsabile della Protezione civile di Roma, in queste occasioni navighiamo a vista. Cerchiamo, per quanto possibile, di giocare d’anticipo, intervenendo nelle situazioni di emergenza che già conosciamo». E dove non arriva la Protezione civile arriva il buon senso: mai uscire tra le 13 e le 17, bere molta acqua e cercare di mangiar leggero. Poche regole per superare queste giornate.