Per il caldo multa a palazzo Koch

Nei mesi passati si è parlato spesso di «clima rovente» a palazzo Koch. Tranquillizzata la situazione dopo l’arrivo di Mario Draghi, il palazzone di Bankitalia sembrava avviato verso temperature normali. Ma così non è stato. Ieri mattina, la Guardia di Finanza, nel corso dei controlli legati al decreto Scajola sul risparmio energetico, ha effettuato una visita nel palazzo riscontrando una temperatura di 23 gradi nell’ala del palazzo riservata agli «alti papaveri». Quattro gradi di troppo, rispetto al limite di 19 gradi. Così è scattata, inesorabile, la multa da 861 euro. Dovrà versarla la società esterna che cura la manutenzione del palazzo.