Calearo non perde l’equilibrio

Massimo Calearo, deputato Pd ed ex presidente di Federmeccanica, dopo aver sfiorato anche le liste azzurre non manca di dimostrare il suo equilibrio in ogni momento. Non ultimo l’occhiolino alla Cisl e a Bonanni, tutt’altro che restia a rischiare lo strappo con il fronte sindacale pur di arrivare a un accordo con Confindustria a qualsiasi costo. «È una visione moderna del sindacato» ha commentato Calearo che ha spiegato: «Credo che non si tratti di una rottura degli equilibri della Triplice ma del tentativo di partecipare allo sviluppo». La chiosa, equilibrata come da copione, è per la Cgil: «Lasciamole il tempo di maturare la decisione che a questo accordo non c’è alternativa». Equilibrismo da antologia, non c’è che dire.