Calearo sul seggio di Giordano

Nell’aula di Montecitorio il terremoto elettorale che ha investito lo spazio politico dell’ex Unione di centrosinistra ha prodotto effetti paradossali. L’ex «falco» di Confindustria Massimo Calearo, che è certamente un ex di Confindustria ma che difficilmente sposerà posizioni da «colomba», ha occupato il posto che nella scorsa legislatura era di Franco Giordano, segretario di Rifondazione comunista. Nelle urne il Partito democratico, incapace di conquistare quei consensi moderati che avrebbero decretato il successo della tanto propagandata rimonta, ha sicuramente «raschiato» elettori alla Sinistra arcobaleno grazie all’argomento del voto utile. E ora li rappresenta alla Camera. Con Calearo.