Calici pieni di stelle il 10 agosto

Stella cadente, esprimi un desiderio. E solleva un buon bicchiere di vino. È l'invito che la notte di San Lorenzo, 10 agosto, quest'anno un venerdì, anche stavolta muoverà le intenzioni di migliaia di appassionati, conquistati da Calici di Stelle, consolidata kermesse di successo messa in piedi dal Movimento Turismo del Vino. Impossibile elencare il programma per esteso (ma si può fare partendo dal sito www.cittadelvino.it), anche perché sono circa 200 le Città del Vino che quest'anno organizzano spettacoli, degustazioni, banchi d'assaggio, eventi musicali e artistici. Possiamo però fare una piccola selezione, giusto per rendere l'idea del fermento che quella sera legherà, in cielo e in terra, le Alpi agli Iblei. Ecco allora al Castello Falletti di Barolo, Cuneo, una serie di laboratori di degustazione tutti incentrati sul super-rosso d'Italia con musica dal vivo e osservazione dello Sciame delle Perseidi guidati da un esperto astronomo. A Valdobbiadene, Treviso, il Sentiero dei Sapori è un evento che riassume il meglio dell'enogastronomia dell'Alta Marca Trevigiana, Prosecco su tutti. Friuli protagonista, anche la sera di sabato 11, con una lunga serie di comuni vestiti a festa, tipo Grado, Gorizia, che ha in serbo degustazioni dei grandi vini regionali sul lungomare e con note di piano in sottofondo. A Montepulciano, Siena, riflettori su Nobile e Rosso nelle sedi delle otto contrade del borgo con musica dal vivo, mercatini ed esibizioni di sbandieratori. A Osimo, Ancona, la ciliegina sarà l'apertura delle Grotte del Cantinone, bel percorso sotterraneo di cunicoli, labirinti e bassorilievi. Chi è in Sicilia, non si perda la visita al chiaro di luna nei bei vigneti e nelle cantine avveniristiche di Donnafugata, a 20 minuti da Sciacca, nell'entroterra agrigentino.