In California riapre la «Villa Getty»

Dopo esser stata chiusa per quasi otto anni, e dopo intensi lavori di restauro e ampliamento, riapre nei prossimi giorni la Villa Getty di Malibu, a Los Angeles, che possiede una delle maggiori collezioni private di arte antica, greca e romana. L’inaugurazione della Villa, una replica della Villa dei Papiri di Ercolano inghiottita dalla lava nell’eruzione del 79 a.C., in calendario il 28 gennaio, avviene nel pieno di una disputa tra la fondazione Getty e il governo italiano, che sta tentando di recuperare una serie di opere d’arte - tra cui un’eccezionale Venere greca in marmo - che sarebbero state trafugate negli anni scorsi. La Villa Getty di Malibu si trova in realtà a Pacific Palisades, a Nord di Santa Monica, e si affaccia a picco sul Pacifico, lungo la Pacific Coastal Highway (Pch), l’autostrada urbana che costeggia l’oceano, in direzione di Malibu. Venne progettata dal magnate del petrolio Paul Getty per ospitare le sue collezioni di dipinti antichi, mobili classici francesi e di sculture greche e romane. La villa fu inaugurata nel 1974, ed è un mix di revival antico romano, con accenni hollywoodiani. Getty morì due anni dopo e la villa venne chiusa nel 1997.