California, spari nel campus Ci sono un morto e due feriti 

L'episodio questa notte nel villaggio universitario di Fresno, sede della California State University. La polizia ha circondato la zona e sta cercando di far arrendere il killer: Jonquel Brooks, un 19enne californiano

Fresno- Ancora una sparatoria in un'università americana, a poche settimane dalla tragedia Virginia Tech. Quando Cho Sueng Hui, 23 anni, sudcoreano, aveva ucciso 32 persone con due pistole, prima di togliersi la vita. Stanotte uno studente, uscendo dal campus di California State, a Fresno, ha sparato contro tre persone uccidendone una e ferendone altre due. La sparatoria è avvenuta in Bastrow Avenue. Ora la via è chiusa al traffico perché le squadre speciali della polizia californiana stanno negoziando con il killer per cercare di convicerlo ad arrendersi. E' attiva una conversazione a tre tra gli agenti, il ragazzo e la madre.

I 406 appartamenti del campus sono stati evacuati e gli studenti "sfollati" sono ospitati nella mensa dell'università di Fresno State. L'ateneo non è chiuso, le lezioni si svolgeranno regolarmente. L'identità della vittima non è stata ancora resa nota, ma si sa che è un 19enne studente dell'università. I due feriti, rispettivamente 19 e 22 anni, sono stati medicati in ospedale e dimessi. La polizia è arrivata nel complesso che ospita gli appartamenti del college ieri sera intorno alle 11,15 (ora locale): la sparatoria è nata da un diverbio tra Brooks e altri quattro giovani. Poi il ragazzo ha estratto una pistola e ha iniziato a sparare.