Calipari, la Farnesina invita gli Usa ad applicare i trattati giudiziari

All'indomani del rinvio a giudizio del militare americano per la morte in Iraq del funzionario del Sismi, il ministero degli Esteri auspica la piena applicazione del Trattato di
assistenza giudiziaria tra Italia e Usa<br />

Roma - La Farnesina ha detto che gli Stati Uniti dovrebbero applicare pienamente il trattato di mutua assistenza giudiziaria nel caso di Mario Lozano, il soldato Usa rinviato a giudizio dal gup di Roma per l'omicidio del funzionario del Sismi, Nicola Calipari. L'amministrazione Usa non ha mai comunicato a Lozano l'atto di conclusione delle indagini italiane come invece sarebbe stato previsto dal trattato, perché ha ritenuto che la vicenda fosse chiusa, ha detto oggi il portavoce della Farnesina, Pasquale Ferrara. "Abbiamo sempre sostenuto che è importante dare attuazione a tutte le clausole del trattato di mutua assistenza anche in questo contesto", ha detto il portavoce durante un briefing coi giornalisti.

La Farnesina ricorda che non c'è stata la ratifica a Lozano della conclusione delle indagini della magistratura italiana. L'auspicio della Farnesina è che il trattato venga applicato nella sua pienezza e che gli Usa diano seguito alle richieste della magistratura italiana. L'ambasciatore americano in Italia Ronald Spogli incontrerà questo pomeriggio alla Farnesina il ministro degli Esteri Massimo D'Alema, in un faccia a faccia in cui saranno passati in rassegna anche i temi più controversi delle relazioni bilaterali.

Così come annunciato ieri, il gup del tribunale di Roma, Sante Spinaci, ha accolto la richiesta di citazione come responsabile civile il Dipartimento di Difesa degli Stati Uniti d'America (U.S. Department of Defence) nella persona del segretario della Difesa, Robert Gates.