Calo investimenti per 200 milioni e tagli ai dipendenti

Italcementi stima una riduzione degli investimenti per circa 200 milioni di euro nel 2009 rispetto al 2008 totalizzando così un risparmio di costi complessivi attorno ai 240 milioni. Il piano prevede una riduzione di posti di lavoro per oltre 1.400 addetti principalmente in Egitto, Italia e Thailandia. Non ci sono problemi invece per la struttura patrimoniale e finanziaria del gruppo che rimarrà «solida ed equilibrata» grazie alla riserva di liquidità e alle fonti di approvvigionamento. Lo ha assicurato il direttore finanziario Giovanni Maggiora spiegando che il gruppo dispone di oltre 2,1 milioni di linee di credito totali disponibili. A Piazza Affari il titolo ha chiuso comunque in calo dell’1,67% a 7,07 euro.